Certificazioni

Perché certificarsi?

I motivi sono vari (marketing, immagine, voglia di gestire meglio determinate situazioni , avere un punteggio maggiore nelle gare d'appalto, etc.), a ognuno il suo!

Ogni singola sigla corrisponde a uno standard/norma internazionale che è utilizzabile da qualsiasi tipo di azienda.

Applicare una norma, vuol dire implementare un "sistema di gestione" che risponda ai requisiti riportati nella medesima.

Una volta che il sistema è in essere, viene chiamato un ente esterno (organismo di certificazione) che, a seguito di un'ispezione in azienda (audit), rilascia il certificato attestante la corretta applicazione della norma (attenzione, se il sistema implementato è carente sotto diversi aspetti, niente certificato, cosa che non avviene spesso, ma capita).

Qui di seguito vengono spiegate le varie sigle

  • ISO 9000 - ISO 9001 - ISO 9002 Open or Close

    iso 9001La ISO 9000 identifica una serie di norme e linee guida sviluppate dall’ISO, che propongono un sistema di gestione per la qualità, pensato per gestire i processi aziendali affinché siano indirizzati al miglioramento dell'efficacia e dell'efficienza dell'organizzazione oltre che alla soddisfazione del cliente.

    Le norme della serie ISO 9000 attualmente (dall'anno 2000 in avanti) sono suddivise in:

    • ISO 9000 che descrive le terminologie e i principi essenziali dei sistemi di gestione qualità e della loro organizzazione (detta anche "norma vocabolario");
    • ISO 9001 per la definizione dei requisiti dei sistemi qualità;
    • ISO 9004 che è una linea guida per il miglioramento delle prestazioni delle organizzazioni.

    In precedenza esistevano anche le norme ISO 9002 e 9003, ora ritirate; la loro certificazione non è riconosciuta in ambito nazionale e internazionale, in quanto sostituite definitivamente dalla ISO 9001:2000.

    L’unica norma della famiglia ISO 9000 per cui una azienda può essere certificata è la ISO 9001; le altre sono solo guide utili, ma facoltative, per favorire la corretta applicazione ed interpretazione dei principi del sistema qualità.

    La ISO 9000 individua il lessico per la 9001 e la 9004.La sua ultima revisione (emissione dalla ISO e adozione dalla UNI) risale al 2005; in questa ultima edizione si è volutamente utilizzato un linguaggio meno aziendale, per permettere l'applicazione della ISO 9001 anche ad altri ambiti (amministrazioni, università, società di servizi, ecc. ecc.).

    La nuova norma del 2000 viene anche impropriamente nominata Vision 2000.
    Tale termine non è il nome di una norma, ma è un nome generico che vorrebbe identificare una serie di attività (formazione, documentazione eccetera) che riguardano la nuova famiglia di norme sulla qualità nata nel 2000.
    Vision 2000 non è quindi una norma di qualità.

    Il nome completo della norma recepita in Italia è UNI EN ISO 9001:2000 in quanto la norma ISO è armonizzata, pubblicata e diffusa dall'Ente Nazionale Italiano di Unificazione e dal Comitato Europeo di Normazione in Europa.

    Le norme ISO 9000 sono universali e la loro applicabilità prescinde dalla dimensione o dal settore dell’attività, che può essere un'azienda o qualsiasi altro tipo di organizzazione. Esse definiscono principi generici che l’azienda deve seguire ma NON il modo in cui deve produrre determinati prodotti: per questo non sono applicabili ai prodotti ma solo all'azienda che li produce.
    Secondo questa ottica, la ISO 9001 garantisce il controllo del processo produttivo e la sua efficacia, ma non la sua efficienza.

    Attualmente le ISO 9000 sono usate in industria come modello di riferimento per la qualificazione e selezione dei fornitori e nei contratti tra fornitori e clienti.
    Dal punto di vista della azienda cliente, in sostanza, pretendere il piano di qualità in riferimento al contratto è il primo passo logico necessario per capire come il fornitore gestisce il contratto.
    In Italia e in Europa, si sta diffondendo notevolmente, con incrementi annui considerevoli.

    Per alcuni settori, ed in relazione ai concorsi pubblici (appalti e bandi), la ISO 9001 è obbligatoria.
    La ISO 9001 è la norma più conosciuta e riguarda i sistemi di gestione della quaità.
    Inoltre tale normativa è applicabile a tutte le tipologie di imprese, e consente di ottimizzare le performance aziendali.

    La ISO 9001:2000 prevede un approccio globale e completo di certificazione per cui non è possibile escludere alcuni settori o processi aziendali, se presenti nell’organizzazione, necessari a soddisfare i clienti.

  • ISO 14000 Open or Close

    iso 14000Il Sistema di Gestione Ambientale ISO 14000 è una norma internazionale, di carattere volontario, che definisce lo sviluppo di un efficace sistema di gestione ambientale.

    L’azienda che si certifica ISO 14000 si impegna ad operare nel rispetto dell’ambiente, cioè del contesto in cui opera, attraverso il controllo sulle varie forme di inquinamento, l’utilizzo razionale delle fonti energetiche e l’adeguato smaltimento degli scarti e rifiuti.
    In questi ultimi anni si assiste ad un crescente interesse per i fattori ambientali da parte dei consumatori.

    La certificazione del proprio sito produttivo secondo la norma UNI EN ISO 14000, o il regolamento comunitario EMAS, possono quindi rappresentare un vantaggio competitivo nei confronti della concorrenza per le garanzie intrinseche che essa offre ai propri Clienti.

    Le aziende che hanno attuato il programma di certificazione hanno potuto inoltre constatare altri vantaggi quali:

    • riduzione del consumo di risorse;
    • rsemplificazione dei rapporti e dei controlli da parte della pubblica amministrazione;
    • riduzione di premi assicurativi;
    • maggior facilità di accesso alle fonti di finanziamento e così via.

    La norma ISO 14000 è riconosciuta a livello mondiale, è applicabile a tutte le Aziende o Istituzioni (di produzione o servizi, di natura pubblica o privata) e mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

    • immagine aziendale;
    • diminuzione dei rischi di sanzioni penali o amministrative;
    • riduzione dei premi assicurativi per incidenti ambientali;
    • miglioramento dell’ambiente.
  • ISO 14001 Open or Close

    iso 14001Le aziende manifatturiere e di servizi sono impegnate per avere catene di fornitura attente agli aspetti ambientali, impegno che deriva anche dalla crescente consapevolezza da parte dei consumatori dell’impatto sull’ambiente dei loro stili di vita.
    Le organizzazioni che allineano i loro obiettivi commerciali alle richieste ambientali provenienti dai vari settori del mercato ottengono un sostanziale vantaggio competitivo. Questo approccio permette loro un risparmio dei costi dell’energia e dei materiali, un maggior riciclo, minori emissioni inquinanti nelle acque e in atmosfera ed una riduzione delle spese legali per attività non conformi.

    In questo caso, con l’ISO 14001 del 2015 parliamo di sistemi di gestione ambientali.
    La norma consente di gestire in maniera virtuosa l’impatto ambientale dei processi, dei prodotti e dei servizi offerti dalle aziende.

    L’ISO 14001 è riconosciuto come standard per la certificazione di Sistema di Gestione Ambientale per organizzazioni di tutte le dimensioni.
    Basato sulla metodologia Plan-Do-Check-Act, fornisce un quadro sistematico per l’integrazione delle pratiche a protezione dell’ambiente, prevenendo l’inquinamento, riducendo l’entità dei rifiuti, il consumo di energia e dei materiali.
    Oltre a dimostrare la responsabilità dell’organizzazione verso l’ambiente, con la certificazione può ridursi in modo significativo il rischio di violazione delle normative ambientali, e quindi anche delle sanzioni in caso di infrazione.

    Le aziende che implementano un Sistema di Gestione Ambientale ottengono una riduzione dei costi, un miglioramento della loro reputazione sul mercato ed una maggiore competitività del proprio brand.

    Gli obiettivi ed i vantaggi di suddetta certificazione sono i seguenti:

    • Miglior posizionamento sul mercato e maggiore commerciabilità dei prodotti.Grazie alla presenza del marchio di certificazione ISO 14001 sui documenti aziendali, che incrementa in modo significativo la competitività delle organizzazioni in occasione di gare di appalto pubbliche e private.
    • Riduzione dei costi. Comprimendo gli sprechi lungo tutta la catena di fornitura, dai materiali ai consumi energetici. La certificazione ISO 14001 può anche contribuire ad una riduzione signifi cativa della responsabilità dell’azienda nei confronti della legislazione ambientale grazie al rispetto di quanto stabilito dalla ISO 14001.
    • Miglior reputazione.strong> La certificazione TÜV Italia, riconosciuta a livello internazionale, incrementa il posizionamento del brand sul mercato e rafforza l’immagine etica dell’azienda.
  • ISO 18000 Open or Close

    iso 18000Lo OHSAS 18001:1999 è stato definito da alcuni organismi di certificazione e di normazione nazionali, così da poter disporre di uno standard per il quale potesse essere rilasciata una certificazione di conformità.
    La sigla OHSAS significa Occupational Health and Safety Assessment Series ed identifica uno standard internazionale che fissa i requisiti che deve avere un sistema di gestione a tutela della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori.
    La certificazione OHSAS verifica l'applicazione volontaria, all'interno di un'organizzazione, di un sistema che permette di garantire adeguato controllo riguardo la Sicurezza e la Salute dei Lavoratori, oltre al rispetto delle norme cogenti.
    Il sistema di gestione regolato dalla norma OHSAS è spesso costruito integrandolo con il sistema di gestione ambientale, ispirato alla Norma 14001: la Sicurezza e l'Ambiente sono infatti strettamente collegati tra loro.

  • ISO 18001 Open or Close

    iso 18001In molti settori un sistema di gestione efficiente per la prevenzione dei rischi è essenziale.
    Il sistema si focalizza sui fattori di controllo del rischio, e un sistema di gestione della salute e sicurezza dei lavoratori, identifica e valuta la possibilità di incidenti sul posto di lavoro. L’OHSAS 18001:2007 è uno standard per la gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori (OH&S) studiato per offrire una risposta a questa esigenza; la certificazione secondo questa norma permette alle imprese di attuare un controllo responsabile dei rischi e aumentare costantemente la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro, al fine di proteggere il personale da eventuali pericoli.
    Il certificato ha validità triennale, subordinata a delle verifiche di sorveglianza. Alla scadenza del triennio la certificazione può essere rinnovata.

    Gli obiettivi ed i vantaggi di suddetta certificazione sono i seguenti:

    • proteggere le persone che operano in azienda;
    • garantire la conformità agli standard OH&S;
    • ridurre i costi derivanti da incidenti, malattie o altre cause;
    • ottenere una certificazione riconosciuta a livello globale;
    • avere a disposizione uno strumento gestionale utile per il miglioramento continuo della sicurezza in azienda;
    • conoscere l’efficacia dei propri sistemi e la loro funzionalità rispetto all’ambiente lavorativo;
    • godere del supporto di un partner professionale, imparziale e affidabile e di un ente di certificazione indipendente;
    • poter contare su un qualificato team di auditor con esperienza in campo internazionale;
    • una riduzione del numero di infortuni attraverso la prevenzione e il controllo dei luoghi di lavoro classificati a rischio;
    • una riduzione delle perdite materiali derivanti da incidenti e interruzioni della produzione;
    • avere la possibilità di utilizzare il sistema come strumento di gestione e controllo dei requisiti normativi cogenti pertinenti in materia;
    • la riduzione dei premi assicurativi (es. Inail);
    • la soddisfazione delle aspettative dell'opinione pubblica sempre più sensibile nei confronti della sicurezza e della salute sul lavoro.

    Il sistema di gestione regolato dalla norma OHSAS è spesso costruito integrandolo con il sistema di gestione ambientale, ispirato alla Norma 14001: la Sicurezza e l'Ambiente sono infatti strettamente collegati tra loro.